Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

ORDINANZA DEL MINISTRO DELLA SALUTE 2 APRILE 2021 – AGGIORNAMENTO MISURE SU INGRESSO IN ITALIA.

Con ordinanza del Ministro della Salute, in vigore dal 7 al 30 aprile 2021, sono state disposte le seguenti misure:

– proroga, per coloro che nei quattordici giorni precedenti all’ingresso in Italia hanno soggiornato in uno o piu’ Paesi dell’elenco C, allegato 20 del DPCM del 3 dicembre 2020, salvi i casi previsti dall’art. 51 c. 7 del DPCM del 2 marzo 2021 (ovvero per motivi che non siano di salute, urgenza o necessita’), dell’obbligo di sottoporsi a un periodo di quarantena di 5 giorni a prescindere dall’esito del test nelle 48 ore precedenti l’ingresso in Italia e di effettuare un ulteriore test al termine dei 5 giorni di quarantena;

– proroga delle restrizioni previste dall’ordinanza del Ministro della Salute del 13 febbraio 2021, regolante l’ingresso di viaggiatori provenienti dal Brasile;

– inserimento di Regno Unito e Israele tra i paesi del summenzionato elenco C ed eccezione, quanto all’Austria, per coloro che fanno ingresso in Italia dalla Regione del Tirolo, i quali dovranno sottoporsi a quarantena di 14 giorni.

Il Sudan non rientra nei Paesi dell’Elenco C.