Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Tra lingue e culture: la comunicazione interculturale tra italiani e sudanesi

Trattasi di un manuale pratico – scritto da Igiea Lanza di Scalea, Fabio Caon, Valeria Tonioli e Fabrizio Lobasso – ad uso di funzionari, imprenditori, studenti, accademici, ricercatori, turisti dei due paesi, per facilitare il dialogo tra culture, talvolta complesso in presenza di diversita’ in tema di valori, di linguaggio, di comunicazione non verbale e di contesti comunicativi.
Il presupposto chiave” – spiega Fabrizio Lobasso, Ambasciatore d’Italia in Sudan – “e’ che la conoscenza inclusiva dell’altro e’ un potente volano per aumentare la performance lavorativa di chi opera all’estero, in contesti “altri”. E’ in virtu’ di tale inclusivita’, infatti, che registriamo il miglioramento dell’azione diplomatica italiana in Sudan e il raggiungimento di piu’ concreti obiettivi promozionali italiani nel paese, nella politica, nel commercio, nella cooperazione allo sviluppo, nella comunicazione istituzionale, e attraverso le attivita’ culturali e di solidarieta’ ”.
Il manuale poggia su quattro sezioni fondamentali, a loro volta parti di un modello di competenza comunicativa da anni sperimentato dalla scuola veneziana: la dimensione valoriale (come spazio, tempo, religione, famiglia); quella verbale (ad esempio, linguaggio, voce, parole, mosse), la comunicazione non verbale (classici come prossemica, vestemica, oggettemica); e quella contestuale (tra gli altri, dialoghi, luoghi, incontri, riunioni, trattative). Il testo e’ in tre lingue: italiano, inglese ed arabo; disponibile in versione open access, sul sito delle Edizioni Ca’ Foscari di Venezia.

La Comunicazione Interculturale tra Italiani e Sudanesi