Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Aggiornamenti Coronavirus

Data:

29/04/2020


Aggiornamenti Coronavirus

   14 luglio 2020

   L’aeroporto di Khartoum ha annunciato la ripresa da oggi 14 luglio dei voli commerciali, per ora solo da e per Egitto, Emirati Arabi Uniti e Turchia. A volare allo stato attuale sono Emirates, Fly Dubai e Turckish Airlines.
Tutti i passeggeri diretti in Sudan devono avere un certificato di negatività al test RT PCR per il COVID 19 rilasciato non prima di 48 ore dall’ arrivo all’aeroporto di Khartoum.
L’orario di check-in per i voli in partenza da Khartoum è di quattro ore prima dell’orario di partenza. Per accedere all’area aeroportuale i passeggeri dovranno indossare mascherine e guanti protettivi.   

 

Si riporta di seguito il link alle interviste rilasciate a Rai Italia dalla Viceministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Emanuela Claudia Del Re, dal Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo Giorgio Marrapodi e dal Direttore dell’ Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) Luca Maestripieri, per valorizzare il sostegno italiano ai Paesi partner per la lotta al Covid-19.

www.raiplay.it/raiplay/programmi/litaliaconvoi

 

 

29 giugno 2020

 

Le autorità sudanesi annunciano l’estensione del coprifuoco nello Stato di Khartoum dalle 15 alle 6 fino al 7 luglio. Dall’8 luglio il coprifuoco sarà in vigore per un tempo ridotto dalle 18 alle 5.
La sospensione del traffico aereo commerciale interno ed internazionale e’ prorogata fino al 12 luglio compreso, ad eccezione dei voli cargo ed umanitari.

 

 

14 giugno 2020

L'Autorità di Aviazione Civile sudanese ha annunciato la decisione di estendere la chiusura degli aeroporti sudanesi al traffico di voli domestici e internazionali fino al 28 giugno 2020 (compreso), in linea con le misure precauzionali adottate dal governo sudanese in contrasto alla pandemia. La stessa Autorità ha confermato l'esenzione dal divieto di volo per:

- Voli cargo merci calendarizzati;

- Voli per aiuti umanitari e di supporto tecnico e umanitario;

- Voli di compagnie operanti nel settore petrolifero;

- Voli di evacuazione per cittadini stranieri

 

8 giugno 2020

Nel quadro delle misure di contrasto alla pandemia, le autorità sudanesi hanno imposto un coprifuoco H24 fino al 18 giugno nella città di Port Sudan.

 

1 giugno 2020

Le autorità sudanesi hanno disposto l'estensione del periodo di coprifuoco di 24 ore nello Stato di Khartoum fino al 18 giugno.

31 maggio 2020

L'Autorità di Aviazione Civile sudanese ha annunciato la decisione di estendere la chiusura degli aeroporti sudanesi al traffico di voli domestici e internazionali fino al 14 giugno 2020 (compreso), in linea con le misure precauzionali adottate dal governo sudanese in contrasto alla pandemia. La stessa Autorità ha confermato l'esenzione dal divieto di volo per:

- Voli cargo merci calendarizzati;

- Voli per aiuti umanitari e di supporto tecnico e umanitario;

- Voli di compagnie operanti nel settore petrolifero;

- Voli di evacuazione per cittadini stranieri

19 maggio 2020

Le autorità sudanesi hanno disposto l'estensione del periodo di coprifuoco di 24 ore nello Stato di Khartoum di ulteriori 14 giorni

13 maggio 2020

Le autorità del Sud Darfur hanno imposto il coprifuoco totale per una settimana. Fonte: https://www.sudanakhbar.com/742008 

9 maggio 2020

Le autorità sudanesi hanno disposto l'estensione del periodo di coprifuoco di 24 ore nello Stato di Khartoum di ulteriori 10 giorni

 

29 aprile 2020 

"Si informa che è stato realizzato un portale online dedicato alle imprese nazionali e internazionali interessate a fornire prodotti e/o servizi utili a fronteggiare l'emergenza Covid-19.

Registrandosi al sito Internet https://registrationcovid.invitalia.it, le imprese potranno accedere a un'area riservata per:

• visualizzare i fabbisogni;

• presentare le proprie offerte di prodotti/servizi – in base ai fabbisogni;

• finalizzare gli ordini di acquisto;

• aggiornare le proprie informazioni anagrafiche." 

21 aprile 2020

  • Le autorità nello Stato del Nilo Bianco hanno deciso che la fascia oraria del coprifuoco sarà estesa dalle 16:00 alle 6:00. Tutti i lavori dei dipendenti pubblici sono stati sospesi, ad eccezione di quelli che svologono compiti ritenuti cruciali.
  • Il coprifuoco nello Stato del Sennar ora dura dalle 14:00 alle 6:00. Le attività escluse dalla chiusura sono i negozi che vendono beni di prima necessità come cibo e bevande, farmacie, cliniche e laboratori. I negozi di vendita all'ingrosso e quelli per materiali edili hanno il permesso di aprire per 3 giorni alla settimana. Gli autocarri non sono autorizzati ad entrare nei mercati. 
  • Nello Stato di River Nile, il governo locale ha alleggerito il divieto di traffico tra località. Il coprifuoco ora dura dalle 16:00 alle 6:00.

Fonte: Radio Dabangahttps://www.dabangasudan.org/en/all-news/article/new-khartoum-governor-threatens-to-tighten-lockdown  )

20 aprile 2020

L'Autorità di Aviazione Civile sudanese ha annunciato la decisione di estendere la chiusura degli aeroporti sudanesi al traffico di voli domestici e internazionali fino al 20 maggio 2020, in linea con le misure precauzionali adottate dal governo sudanese in contrasto alla pandemia. La stessa Autorità ha reso nota l'esenzione dal divieto di volo per:

  • Voli cargo merci calendarizzati
  • Voli per aiuti umanitari e di supporto tecnico e umanitario
  • Voli di compagnie operanti nel settore petrolifero 
  • Voli di evacuazione per cittadini stranieri

 

15 aprile 2020

Nel quadro delle misure di contrasto alla pandemia, le autorità sudanesi hanno imposto un coprifuoco H24 per 3 settimane a partire da sabato 18 aprile 2020 nello stato di Khartoum. 

Parte delle misure imposte includono la chiusura dei ponti principali della capitale. Venerdì 17 aprile 2020 saranno rese disponibili ulteriori informazioni riguardanti il rifornimento di beni di prima necessità nei propri quartieri di residenza. 

Si consiglia in ogni caso di consultare il sito Viaggiaresicuri.it per ogni altro aggiornamento. 

Si ricorda inoltre di contattare il nostro numero emergenze + 249 912306050 in caso di assoluta necessità.

 

30 marzo 2020

Nel quadro delle misure di contrasto alla pandemia, le autorità sudanesi hanno deciso per l'estensione del coprifuoco dalle ore 18.00 alle 06.00 a partire da domani, martedi 31 marzo, fino a data da destinarsi.

 

25 marzo 2020

L'Autorità dell'Aviazione Civile sudanese ha proclamato oggi una circolare tramite cui si stabilisce la chiusura dell'aeroporto internazionale di Khartoum e di tutti gli altri aeroporti domestici sudanesi fino al 23 aprile 2020 alle 23.59, fatta eccezione per voli dedicati all'assistenza umanitaria, al trasporto merci, all'assistenza medica, per atterraggi di emergenza e voli di rifornimento di carburante che non necessitano di discesa di passeggeri. Queste misure rientrano nel quadro delle precauzioni prese in Sudan nei giorni scorsi per lo stato di emergenza sanitario. 

 

24 marzo 2020

Nel quadro delle misure di contrasto all' epidemia COVIDー19, in Sudan è stato istituito un coprifuoco a livello nazionale a partire da martedì 24 marzo, dalle ore 20 alle 6 del mattino. Da giovedì 26 marzo inoltre saranno i trasporti pubblici su strada tra i diversi Stati del Paese.

 

23 marzo 2020

  • Il Ministero della Sanità dello stato di Khartoum ha attivato il numero di telefono +249 221 come parte del Centro per l'Emergenza Coronavirus nel proprio Dipartimento per le Epidemie. In caso di sospetto contagio, a questo numero è possibile parlare con operatori e dottori sia in lingua araba che in inglese. 

-----------------------------------

Si comunica inoltre che, fino al 17 Aprile, il Consiglio dell'Unione Europea ha approvato le misure restrittive per viaggi non essenziali verso lo Spazio Schengen proposte dalla Commissione. Queste misure comportano che per un mese non sarà consentito l’ingresso dall'esterno dell'Unione Europea a viaggiatori provenienti da Paesi Terzi.

Le restrizioni non si applicano ai cittadini degli Stati membri dell'Unione e degli Stati associati Schengen, così come ai loro familiari e a cittadini di Paesi terzi soggiornanti di lungo periodo o titolari di visti nazionali di lungo periodo. Le linee guida prevedono inoltre alcune eccezioni, ad esempio operatori sanitari o per assistenza agli anziani, frontalieri, personale dei trasporti, diplomatici e militari - tutte le persone che entrano in Italia restano comunque obbligate all’autoisolamento per 14 giorni successivi all'ingresso.

Per il testo della comunicazione della Commissione Europea, cliccare QUI.

 

19 marzo 2020

  • In deroga alla chiusura in atto, l'aeroporto di Khartoum riaprirà ai voli internazionali per 48 ore, a partire dal pomeriggio di oggi. Si invitano gli interessati a verificare con le compagnie aeree la disponibilita' di voli e le relative restrizioni. I cittadini italiani, al rientro, dovranno sottoporsi a quarantena volontaria in isolamento.
  • Nel quadro delle misure collegate all’emergenza COVID-19 si segnalano di seguito le nuove modalità con cui verranno erogati i servizi consolari a partire da domenica 22 marzo 2020:
    • Fino a nuovo avviso, non verranno fissati nuovi appuntamenti;
    • Il rilascio passaporti e l’erogazione dei servizi consolari continueranno ad essere garantiti esclusivamente in casi di comprovate e indifferibili situazioni di emergenza;
    • Si prega di evitare di recarsi presso la sede dell'Ambasciata se non strettamente necessario.

 

16 marzo 2020

Le autorità sudanesi hanno comunicato la decisione di chiudere tutti i confini aerei, marittimi e terrestri a partire dal 16 marzo 2020, per contenere l'emergenza COVID-19, fatta eccezione per il transito di aiuti umanitari.

La situazione è costantemente monitorata da questa Ambasciata in raccordo con l’Unità di Crisi della Farnesina.

Il Ministero degli Affari Esteri sudanese ha comunicato che, dal 17 marzo, sarà sospeso il rilascio dei certificati, autenticazioni e legalizzazioni di atti e firme. Il servizio rimarrà attivo solo per i casi di emergenza.

Per i cittadini che, su raccomandazione esplicita da parte del medico locale, avessero la necessità di effettuare il test possono contattare il "The international health laboratory" in Khartoum. l'indirizzo è Stack Laboratory, Army Ave, Al Khurtum, Sudan.

 

A seguito dell'annuncio ufficiale del Ministero Federale della Sanità sudanese sul primo caso di Coronavirus, sono stati diffusi numeri di telefono utili da chiamare in caso di sospetto contagio:

Omdurman:  +249 124950800
Khrartoum Nord (Bahri):  +249 127012876 - anche in lingua inglese
Numeri di emergenza sanitaria nazionali
+249 123390810
+249 123390994

 

Per informazioni sui Decreti dedicati alla situazione coronavirus in Italia, vedi QUI. 

Per ulteriori aggiornamenti si rinvia al sito www.viaggiaresicuri.it e alla pagina web della stessa Ambasciata d’Italia in Sudan. 


504